JORDI FARRES


CIOCCOLATIERE A CHOCOLAT FACTORY
BARCELLONA, SPAGNA

Read the story

CIOCCOLATIERE A CHOCOLAT FACTORY - BARCELLONA, SPAGNA
Jordi Farres

“Quando ero piccolo, ero ossessionato dalla meccanica. Passavo le mie giornate a smontare i giochi e gli oggetti per capire come funzionavano. Il mio eroe era Aerton Senna. E poi la velocità…come mi affascinava. Volevo persino diventare un pilota di Formula uno, proprio come lui, ma dopo il suo incidente ho cambiato idea. Alle superiori ho studiato meccanica, ma ben presto ho capito di non essere contento. Non provavo alcun brivido, perché la meccanica non mi spingeva a creare qualcosa di nuovo. Quindi mi sono rivolto al mio altro amore: la cucina.

"Il mio più grande divertimento consiste nell’aggiungere un tocco di spettacolarità alle mie creazioni di ogni giorno."

I miei genitori erano fornitori di pesce per i ristoranti e mia nonna mi ha insegnato a cucinare. Era la migliore cuoca che si possa immaginare. Ho cambiato scuola, scegliendo questa volta l’alberghiero. E lì ho scoperto la pasticceria e la cioccolateria. E’ stato fantastico: finalmente avevo trovato la mia ispirazione per giocare con colori, consistenze, scolpire, dipingere…finalmente potevo creare. Ancora oggi il mio lavoro è in grado di energizzarmi. Continuo ad andare controcorrente….fare cose diverse. La pasticceria dovrebbe essere come il puntino bianco sulla parte nera del simbolo dello ying-yang. Dovrebbe sorprenderti e illuminare la tua giornata.”

Ricette